Borgorete

Cooperativa sociale

2 Commenti

UNA – Umbria Network Antiviolenza

Borgorete è fra i partner del progetto UNAUmbria Network Antiviolenza del Comune di Perugia che va ad implementare, a livello regionale, gli interventi a favore delle donne vittime di violenza.

Il progetto è il naturale seguito del precedente progetto regionale Mai Più Violenze che aveva posto le basi per la costruzione di una rete regionale di interventi di prevenzione e contrasto ai fenomeni di violenza di genere.

Il progetto è finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità e cofinanziato da Regione Umbria, Provincie di Perugia e Terni, Comuni di Perugia, Terni, Amelia, Assisi, Foligno, Gubbio, Narni e Spoleto. Fanno parte del partenariato anche il Centro per le Pari Opportunità, le Aziende Ospedaliere e le Ausl della regione, oltre a 9 organizzazioni del Terzo Settore.

Le azioni prevedono:

-        Ampliamento del telefono donna affinchè possa garantire risposta alle chiamate 24 ore su 24

-        Potenziamento, o realizzazione, delle strutture residenziali protette nei Comuni di Perugia, Terni e Foligno

-        Attivazione di 5 nuovi punti di ascolto in diverse zone della regione

-        Strutturazione di 4 equipe multidisciplinari che sul territorio favoriscano una prima risposta strutturata ed un protocollo comune di intervento

-        La costituzione di un Osservatorio Regionale che monitori e valuti i fenomeni e gli interventi relativi alle diverse forme di violenza di genere

Borgorete, già da anni impegnata su questo fronte grazie ai servizi contro la tratta, ai servizi di accoglienza di donne con figli minori e al servizio di pronto intervento sociale (che risponde anche a donne sole vittime di maltrattamenti e violenze), si occupa di implementare gli interventi di accoglienza in strutture protette e residenziali sul territorio di Perugia.

2 Commenti per questa pagina.

  1. Gent.mi,
    Vi chiediamo la disponibilità ad accogliere F. A., donna nigeriana di 29 anni, e suo figlio (anni 3).
    La donna, vittima di tratta a scopo di sfruttamento sessuale, non è in possesso di alcun documento di identità.
    Città da evitare per ragioni di sicurezza: Bari e Brescia.
    Invieremo la scheda informativa a coloro che la richiederanno per avere maggiori approfondimenti
    Grazie.
    Un caro saluto.

    L’equipe socio -educativa
    A s s o c i a z i o n e M i c a e l a o n l u s
    tel. 080 459 179 7
    cell. 329 122 311 7
    http://www.micaelaonlus.it

    • catinabufo scrive:

      Buongiorno,
      ho girato la richiesta alla responsabile dei progetti sulla tratta.
      Prenderà in esame appena possibile.
      Buon lavoro
      Catina Bufo, Coop. Borgorete


Accredia